ulivo“Terra senza pioggia”: così i Greci e i Romani chiamarono la Puglia. Essa viene considerata una delle regioni più pulite del Bel Paese dal punto di vista ecologico. Il suo territorio è diviso geograficamente in 3 zone, ognuna delle quali presenta caratteristiche ineguagliabili e bellezze naturali che lasciano senza fiato gli innumerevoli turisti provenienti da diverse parti del mondo.

vigneto_bisceglie_lella99_1230558853979[1]Iniziando il proprio viaggio dalla zona settentrionale – il Gargano, dove si trova una delle più grandi riserve naturali d’ Italia, avrete il piacere di ammirare una natura incontaminata. Grotte, cavità naturali, alberi cinquecentenari, bellezze della flora locale tra cui 56 specie di orchidee: tutto questo rappresenta solo una piccola parte di un paradiso naturale.

tremiti[1]Scendendo lungo le strade che si diramano sulle alture, vi troverete ad un tratto nel cosiddetto “Tavoliere”, ovvero in una grandissima pianura di terra bruna. E’ la principale zona agricola della regione, dove è coltivato grano duro destinato alla produzione di pane e pasta, biglietto da visita della Puglia in tutto il mondo..

top-puglia[1]Lasciandovi alle spalle il Gargano, scoprirete la Murgia, il cui punto nevralgico è la Valle d’Itria, ricca di vigne e oliveti: le olive locali sono simbolo di longevità e pace. Fitte e argentee fronde di questi alberi longevi vi seguiranno lungo le coste dell’Adriatico sino al Salento, zona meridionale della regione.

zinzulusa[1]La natura, generosa, ha dotato questa terra di tutto. Il clima mite, il mare limpido, le spiagge da favola, le graziose pinete, le grotte marine tra le quali si distingue per la sua bellezza la famosa “Grotta Zinzulusa”, costituiscono un insieme volto a creare un’atmosfera speciale per una vacanza irripetibile.